Osteoporosi

Pubblicato il 1 marzo, 2012, in: Patologie, Rubrica da

Osteoporosi è un termine che indica un aumentata porosità dello scheletro come risultato di una riduzione della massa ossea. Le modificazioni strutturali che essa determina predispongono l’osso alle fratture.

Può essere localizzata a determinate ossa, come nella osteoporosi da disuso di un arto, oppure interessare l’intero scheletro come manifestazione di una malattia metabolica dell’osso. L’osteoporosi può essere primitva o secondaria a un gran numero di condizioni. Quando il termine osteoporosi si utlizza in modo specifico, si riferisce alle forme primitive, senile e menopause, nelle quali la perdita critica di massa ossea rende lo scheletro vulnerabile alle fratture. Il picco di massa ossea si raggiunge durante la prima età adulta e la sua consistenza è determinata da fattori ereditari; tuttavia contribuiscono anche l’attività fisica, la forza muscolare, l’alimentazione e lo stato ormonale.

Dopo il raggiungimento della massa scheletrica massima, comincia una lieve riduzione di massa, di conseguenza la riduzione ossea dovuta all’età è un fenomeno biologico e prevedibile simile alla perdita dei capelli. Entrambi i sessi ne sono egualmente colpiti e la razza bianca in misura maggiore della razza nera.

Le ipotesi che portano all’osteoporosi sono molte:

  • le alterazioni dovute all’età
  • una ridotta attività fisica
  • influenze ormonali
  • fattori genetici
  • lo stato di calcio corporeo di origine nutrizionale

Tutto lo scheletro può essere interessato nei casi di osteoporosi senile e postmenopausale, anche se determiate zono sono più colpite di altre. Nella forma postmenopausale interessa più le ossa di ampia superficie, come i corpi vertebrali determinando cosi microfratture e crolli ossei.

Nell’osteoporosi senile invece si verificano fratture vertebrali di frequente nelle regioni toraciche e lombari e sono potenzialmente dolorose. È bene ricordare come fratture multiple a diversi livelli possano causare una riduzione della statura e deformità varie come lordosi lombare e cifoscoliosi.

L’osteoporosi è molto difficile da diagnosticare finchè la fragilità scheletrica non è in uno stadio avanzato.

Prodotti correlati:

 

Condividi!
быстрые займы на карту через интернет