Piede diabetico

Pubblicato il 16 dicembre, 2011, in: Arti Inferiori, Rubrica da

Con la definizione di piede diabetico s’intende un isieme di patologie che trovano nel diabete il fattore predisponente. Lo scheletro del piede va incontro alle tipiche deformità (piede piatto, piede cavo, alluce valgo, dita ad artiglio, ecc.) che, a loro volta,causano iperpressioni cutanee che favoriscono la formazione di ulcere. Attravareso tali ulcere possono poi instaurarsi infezioni profonde.

Si parla di piede diabetico quando la neuropatia diabetica o l’arteriopatia degli arti inferiori compromettono la funzione o la struttura del piede.
I due quadri, definiti anche come piede neuropatico o piede ischemico, sono profondamente diversi tra loro: tuttavia nella gran parte dei soggetti, soprattutto di età avanzata, coesiste sia la neuropatia che la vasculopatia e si parla quindi di piede neuroischemico.

Un grave rischio di complicazione per un piede diabetico, in presenza di una ulcera aperta, è la probabile insorgenza di una infezione; questa infatti costituisce spesso la vera causa che ne determina l’amputazione.


Prodotti correlati:

 

Condividi!
быстрые займы на карту через интернет